La Giunta comunale di Torino ha votato la prima variazione al Bilancio di previsione 2018.

Un voto che arriva in anticipo rispetto alla verifica sugli equilibri finanziari per l’utilizzo degli accantonamenti, al fine di consentire, per una somma pari a 14 milioni e cento mila euro, il pagamento degli aumenti previsti dal nuovo contratto dei dipendenti degli enti locali.

Con lo stesso provvedimento, voluto dall’assessore al Bilancio Sergio Rolando, attraverso operazioni di storno, sono state adeguati alcuni capitoli di spesa, tra cui quelli relativi alle spese per il trasporto disabili, per il cui servizio sono destinati altri duecento mila euro.