Il consiglio comunale di Bardonecchia, convocato in seduta straordinaria, ha votato all’unanimità una delibera a favore della candidatura di Torino e delle sue montagne per ospitare le Olimpiadi e Paraolimpiadi del 2026.

Quindi dopo Sestriere e dopo tutti i Comuni olimpici dell’Unione Montana Via Lattea arriva un altro “sì”.

Una delibera quella di “Bardo” per stuzzicare la sindaca Chiara Appendino, che in realtà non ne avrebbe neppure bisogno visto che l’esistenza ormai accertata di un piano per ospitare le Olimpiadi.

Il Consigliere di centrodestra Cristiano Paisio nel suo intervento ha ricordato gli elementi positivi a sostegno di Torino 2026 ed aver ribattuto indirettamente alla accuse sull’impatto negativo della stessa candidatura delle fuoriuscite dai Cinque Stelle Stefania Batzella e Deborah Montalbano. Ha infine ringraziato gli i neo eletti della Lega Riccardo Molinari e Alessandro Benvenuto per il supporto a questo tipo di iniziative ad al sostegno per la designazione del capoluogo piemontese.

Il segretario torinese della Lega, Fabrizio Ricca, si è detto soddisfatto del voto alla mozione pro Olimpiadi e del lavoro che viene portato avanti in un territorio come quello dell’Alta Val di Susa, dove il suo partito ha raccolto nelle ultime politiche il maggior numero di sostenitori.