Sara Collicelli

Collaboratore

Secondo una App del mio iPhone ho passato 12 mesi, 11 giorni e 8 ore a vedere fantastiche serie Tv. Durante questo periodo ho anche fatto altro (almeno, così dicono di me). Mi sono laureata in Scienze e Tecniche Psicologiche. Mi sono laureata in Psicologia Criminologica e Forense. Mi sono abilitata all’esercizio della professione di Psicologa iscrivendomi all’Albo riempiendo così le fila dei giovani disoccupati e le tasche di UniTo iscrivendomi anche alla Scuola di Specializzazione in Psicologia Clinica. Nella mia tesi di laurea tra i ringraziamenti finali trovate “Grazie alla HBO, alla BBC e a Netflix, le cui serie accompagnano le mie giornate. Thanks, people. God bless you.
” Guardare Serie TV mi ha permesso di imparare meglio l’inglese e differenziarlo dall’americano. Mi ha insegnato ogni tipo di turpiloquio in spagnolo e che i tedeschi devono fare le macchine ma non le serie TV. Ma farlo mentre studiavo i turbamenti del nostro animo mi ha permesso di trovarci altri significati ( e significanti). L’importanza della famiglia, con Downton Abbey. La forza dell’amicizia con Friends, anche se spesso il finale amaro è sempre lì ad aspettarci. Quanto possa essere difficile fare la cosa giusta con Arrow. E come in alcune serie TV il tema principale sia uno, ma in realtà ne sono mille altri che non tutti trovano. Perché la psicologia è questo. Scavare, scavare, scavare, scavare. Andare indietro, indietro, indietro… per andare avanti nel miglior modo possibile. E forse possiamo provare a farlo con le serie TV che tutti abbiamo amato. Possiamo provare a leggerle un po’ più seriamente ma senza prenderci troppo sul serio. Sai mai delle volte che un anno di serie tv serva di più di undici di università.
Specchi neri per anime ancor più nere

Due sono le premesse che risultano essere d’uopo. La prima: Black Mirror è la serie ideale per i non addicted. È una serie antologica, in termini tecnici. Ogni puntata è scollegata dall’altra e non è necessario guardarle in ordine. Saltate pure di palo in frasca, perché tanto l’angoscia viene sempre e comunque. Perché la premessa […]

/ di Sara Collicelli
Se le purghe tornano di moda

“Benedetti siano i Nuovi Padri Fondatori che ci permettono di purificare le nostre anime. Benedetta sia l’America, una nazione risorta”. Così finisce l’annuncio che da il via alla Notte del Giudizio. Le 12 ore di “gabbie aperte” che fanno da sfondo a The Purge, la nuova serie di Amazon Prime Video. Al momento è disponibile […]

/ di Sara Collicelli
All started with the Big Bang

Che strano tornare a scrivere dopo le ferie e farlo quando ricomincia una delle serie più belle (per me). Ma non è un ricominciare come gli altri. Perché è l’inizio della fine. L’ultima, grande stagione, di The Big Bang Theory. Gli amici che tanto sembrano la versione ultra nerd di Friends sono pronti a salutarci. […]

/ di Sara Collicelli
Downton Abbey, My Lords

It’s summertime, folks! È finalmente arrivata l’estate. Abbiamo tutti più tempo. Per ridere, per dormire, per vedere gli amici, per leggere un bel libro e per guardare la TV. Magari è il momento ideale per riprendere una serie TV semplicemente .. nobile. Parlo di Downton Abbey. Disponibile in tutte le sue sei stagioni, Christmas Specials inclusi, […]

/ di Sara Collicelli
La Casa de Los Locos

Ahimè, questo sembra essere il mese delle terribili confessioni. Dopo aver tradito Netflix per SKY (ma solo per Ben!) devo confessarvi che a me La Casa De Papel non è piaciuto. Forse il mio è un semplice pregiudizio nei confronti delle produzioni spagnole, quindi mi riservo di riguardarlo per dare una valutazione più obiettiva. Ad oggi […]

/ di Sara Collicelli
Io credo in Friends. O forse no.

Sono passati ventiquattro anni dalla prima messa in onda e quattordici dal suo saluto finale. Eppure Friends resta una delle sit-com più amata dal grande pubblico. Sicuro una delle più conosciute. In quanti abbiamo cantato (sbagliando ogni singola parola) la sigla? O sognato di prendere un caffè al Central Perk, magari per insegnare agli americani come […]

/ di Sara Collicelli
Gotham. Cattivi si nasce o si diventa?

Oggi, 23 luglio, un film “di inarrivabile perfezione” compie dieci anni : “Batman: Il cavaliere oscuro”. Voglio celebrarlo anche io, per come posso, raccontandovi di Gotham (ahimè, nuovo tradimento a Netflix. La serie la trasmette FOX. Mi farò perdonare presto, prometto). Debbo però fare una piccola precisazione introduttiva. Chi mi conosce sa che amo i […]

/ di Sara Collicelli