Mauro Laus

Autore

Nato a Lavello, in Basilicata, il 7 agosto 1966. Dopo il diploma si trasferisce a Torino per iscriversi alla facoltà di Giurisprudenza. Nel 1990, a soli 24 anni, da studente fuori sede, diventa presidente di una piccola cooperativa di servizi, che crescerà sotto la sua presidenza e che lascerà definitivamente nel 2014 per dedicarsi all’attività politica. Nel 2005 viene eletto in Consiglio regionale del Piemonte, nelle file della Margherita. Nel 2006 per primo in Regione chiede la costituzione del gruppo unico tra Ds e Margherita: è quella la partenza del dibattito per la costruzione del Partito democratico. Nel 2007 viene nominato segretario della Margherita per la città di Torino, l’anno dopo è vice segretario del Pd sempre nel capoluogo subalpino. Nel 2010 si ricandida come consigliere regionale in Piemonte e viene eletto. In Regione è vicepresidente della commissione Cultura. Nelle elezioni del 2014 viene rieletto. Il 30 giugno diventa presidente del Consiglio regionale. Nel 2018 viene eletto senatore della Repubblica.
Caso “Qui! ticket”: giusto risarcire. Serve fondo nel Ddl concretezza

È in discussione in questi giorni in Commissione (lavoro, previdenza sociale), il Ddl  n.920 (concretezza). Seppur condividendo l’esigenza di intervenire per una piena efficienza delle pubbliche amministrazioni, ritengo che non lo si possa fare con provvedimenti di stampo punitivo e repressivo che di certo non stimolano il lavoratore. Non è con la videosorveglianza e il […]

/ di Mauro Laus
Professioni sanitarie, lo schiaffo della politica Lega-Cinque stelle

Ennesimo schiaffo morale alla professionalità, al merito e alla competenza di tanti lavoratori, questa volta del settore sanità. Tutto merito di un piccolo e apparentemente innocuo emendamento all’articolo 41 della Legge finanziaria che prevede la possibilità di continuare ad esercitare senza obbligo di iscrizione all’Albo per “tutti coloro che, pur avendone i titoli, non hanno potuto accedere […]

/ di Mauro Laus
ESSERCI

“Esserci” domani in piazza è prima di tutto una testimonianza di coscienza civile, perché la tutela e la difesa del bene comune non può e non deve essere affidata solo alla politica o alle istituzioni. Occorre un monitoraggio costante dei cittadini che hanno il diritto e il dovere di rendersi protagonisti. Quando una comunità si […]

/ di Mauro Laus
Ecco perché le accuse di sessismo sono infondate

Esponenti di M5S e Lega mi accusano di avere rivolto un insulto sessista a una collega in aula. La campagna diffamatoria è diventata virale e ha contagiato anche alcuni media, tanto che nobili testate si sono sentite autorizzate a cambiare le parole da me dette (e non solo a stravolgerne il senso) perché la notizia […]

/ di Mauro Laus
Cara Sganga, la piazza insorge, non si comanda

Loro. Loro che in Parlamento si fanno chiamare cittadini, espressione del “popolo”, loro che sono per affidare tutte le decisioni alla gente, “loro” nati con la protesta della piazza, con le volgarità di strada, che organizzavano iniziative e le trasformavano in campagne di odio. E ora? Dicono che la piazza occupata da categorie produttive, gente […]

/ di Mauro Laus
Quella brava sentinella che si chiama “vergogna”

Mi guardo attorno, osservo, ascolto, e quello di cui più mi sto rendendo conto è che oggi, la vergogna, o l’assenza della medesima, è passata di moda. Non parlo solo di quello che più comunemente definiamo pudore e che, man mano si cresce, cambia nel tempo fortunatamente, ma di quel sano imbarazzo “preventivo” che ispira prudenza, […]

/ di Mauro Laus