Drake

Collaboratore

Sir Francis Drake nato il 13 luglio 1540. Navigatore e corsaro inglese. Collabora con Nuova Società dal 2017, con la rubrica "I corsivi del corsaro". Una leggenda narra che quando si è in pericolo basta battere sul suo tamburo per vedere le vele delle sue navi all'orizzonte e giungere in soccorso.
Indimenticabile Pasquaretta

Come in quegli incubi che ha volte ritornano nelle nostre peggiori fasi Rem, così oggi pomeriggio in Sala Rossa è rimbalzato il nome di uno cui nessuno avrebbe mai voluto chiedere nulla: Pasquaretta. Quante ironie, ricorderete, ha offerto quel buon Sancho Panza, Er guardiano der pretorio, promosso braccio destro e sinistro di Nostra Signora Appendino, […]

/ di Drake
L’autodistruzione

Tu che l’hai conosciuto, ti spaventa il clima di odio che c’è di nuovo in Italia? «Mi fa orrore. Guarda, io leggo i titoli dei giornali e non vado più all’interno perché ho orrore per quello che può succedere di nuovo. Che qualcuno cominci di nuovo a sbagliare la strada. Speriamo che la sbaglino in […]

/ di Drake
La ritirata di Russia

«Il coraggio, uno, se non ce l’ha, mica se lo può dare», mette in bocca Alessandro Manzoni a don Abbondio in un celebre capitolo de I Promessi Sposi. Pensiero inevitabile suggerito dalla ritirata precipitosa del padrone del Viminale Matteo Salvini, dinanzi al Russiagate verde bile. Ma il ministro dell’Interno non deve disperare. Gli italiani sono noti […]

/ di Drake
Resipiscenza di Nostra Signora

Nostra Signora Appendino ha deciso che la ricreazione è finita. Nel giro di poche ore ha licenziato il suo vice Guido Montanari e inviato un ultimatum al Movimento sociale Cinquestelle che la sostiene. In sostanza: se il buon senso non ritornerà a circolare liberamente tra i banchi della Sala Rossa scaldati dai pasdaran grillini, ipso […]

/ di Drake
Castrazione politica

La prendo, come sempre più spesso mi accade per la vecchiaia, alla lontana. Nel 1961 un famoso film, “Vincitori e Vinti”, di Stanley Kramer, interpretato da un magistrale Spencer Tracy, da un superlativo Montgomery Clift e un superbo Burt Lancaster, irruppe nelle nostre sale cinematografiche mostrandoci, nella cornice dei processi di Norimberga, il volto disumano dell’ideologia nazista […]

/ di Drake
Il bibitaro

Fantastica, quanto illuminante, la vignetta di Elle Kappa su Repubblica, che in due tavole fa sintesi del fondo toccato dal nostro Paese. Nella prima, un omino animoso, che non si fatica a capire anche accidioso, scarica il suo malessere parlando nel vuoto (e forse a vuoto): “…E così gli ho detto, no alla Tav, costi […]

/ di Drake
Consolatevi con i droni

Nostra Signora Appendino, insieme al Movimento sociale Cinquestelle, ora si consolerà con i suoi droni per la festa di San Giovanni. Viste dall’alto, anche le mortificazioni, come le persone, le appariranno in formato ridotto. Si dirà: la coerenza ha un prezzo. E la sindaca Appendino, sostenuta dalle sue schiere grilline, non vi ha voluto rinunciare. Lei […]

/ di Drake
Schwanzstuck

L’iperattivismo del Salvinman ricorda ormai molto da vicino uno dei più famosi ed esilaranti dialoghi del film Frankestein junior. Quello in cui Inga chiede tutta interessata al dottor Frederick se la “creatura” avrà organi tutti più grandi del normale, per poi concludere tutta eccitata, all’affermazione positiva del suo interlocutore: “Allora avrebbe un enorme schwanzstuck”. “Questo […]

/ di Drake