Carlo Manacorda

Autore

Laureato in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Torino. Professore di Contabilità pubblica e di Scienza delle Finanze – Bilanci pubblici, Facoltà di Economia e Facoltà di Giurisprudenza, dal 1998 al 2011. Cultore di Diritto tributario, Facoltà di Scienze politiche, dal 1997 al 2013. Presso la Facoltà di Economia è, tuttora, docente al “Master in Management delle Aziende pubbliche e delle Aziende di pubblico servizio".
L’occulta staffetta delle clausole di salvaguardia

Ormai sappiamo tutto. La legge di bilancio 2018 è stata approvata, definitivamente, il 23 dicembre. Vale, complessivamente, 27,8 miliardi. Ma, di essi, 15,7 miliardi non sono destinati alla crescita, ma sono congelati (come diremo dopo) per evitare che scattino le famigerate “clausole di salvaguardia”. Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella il 28 dicembre ha firmato […]

/ / / di Carlo Manacorda
Flat Tax, tra rivoluzione fiscale e provocazione

La campagna elettorale − ormai decollata − farcirà i discorsi della politica di promesse sempre più sbalorditive. Alcune saranno così fantasiose da risultare addirittura insensate. Tra quelle meno avventate, ce n’è una che sta progressivamente facendosi strada: una riforma fiscale che introduca, nel nostro Paese, la flat tax (tassa forfettaria), cioè una tassa che colpisca […]

/ / di Carlo Manacorda
Manovra di bilancio 2018, le vaghe coperture economiche

Il Presidente del Consiglio dei Ministri Paolo Gentiloni l’ha definita “snella”. Il Ministro dell’economia Pier Carlo Padoan “compatta”. Parliamo della Manovra di bilancio 2018, approvata dal Consiglio dei Ministri il 16 ottobre, e sulla quale dovrebbe avviarsi la discussione parlamentare ai primi di novembre. Tenendo conto del significato contrapposto delle due aggettivazioni (snello può stare […]

/ / / di Carlo Manacorda
Finanza pubblica, senza verità assolute

La finanza pubblica non si misura in termini economici assoluti di utile o di perdita di bilancio. Questi hanno una rilevanza marginale. I fatti finanziari sono letti, per lo più, in termini giuridici (e, soprattutto, politici). Così può capitare che la stessa notizia circoli in due versioni contrapposte, tuttavia entrambe fondate. Ciascuno può credere alla […]

/ / / di Carlo Manacorda
Carica più articoli +