«La candidatura di Torino è la più forte in assoluto. Stiamo lavorando per portare a casa il risultato. Oggi si trattava di una riunione interlocutoria per definire dettagli tecnici tra tutti i soggetti». Queste le parole che fan ben sperare del sottosegretario ai Rapporti con il Parlamento e responsabile Sport per il Movimento Cinque Stelle Simone Valente, dopo il vertice che si è tenuto a Palazzo Chigi per fare il punto sulla candidatura di Torino alle ATP Finals di tennis dal 2021 al 2025.

All’incontro erano presenti lo stesso sottosegretario, il sindaco di Torino, Chiara Appendino, il presidente della Federtennis, Angelo Binaghi, e il presidente dell’Istituto per il Credito sportivo, Andrea Abodi. La speranza delle parti è che si arrivi a una decisione per l’inizio della prossima settimana

La discussione in corso riguarda le modalità di copertura economica da parte del Governo, che ha assicurato le garanzie finanziarie per i cinque anni dell’evento, che ogni anno vede il confronto tra gli otto migliori giocatori del circuito maschile: sul piatto l’Esecutivo ha messo 78 milioni di euro, ma restano alcuni dettagli da definire. Insieme a Torino sono in corsa Manchester, Londra, Singapore e Tokyo.