Gli incidenti che nei giorni scorsi hanno visto coinvolti alcuni locali del parco del Valentino, hanno focalizzato l’attenzione su ciò che accadrà, e sopratutto sulla gestione che intende intraprendere l’amministrazione comunale per quanto riguarda le licenze e relativi bandi. A tal proposito è intervenuto l’assessore al patrimonio della città di Torino Antonino Iaria: «L’amministrazione, una volta effettuata una corretta e non semplice analisi della situazione da parte degli uffici comunali, ha individuato la cornice normativa in cui muoversi per far si che i locali del Valentino, possano essere messi a bando tutelando tutti, dai cittadini che li frequentano, ai concessionari e agli amministratori pubblici».

«Per questo motivo» aggiunge Iaria «La delibera di indirizzo, vista la sua complessità, ha richiesto un periodo un po’ più lungo per la sua definizione, ma ora è quasi pronta e sarà varata in contemporanea con la pubblicazione del bando per il locale Rotonda e, una volta sanati gli abusi edilizi, toccherà ai bandi per Chalet e Fluido» che conclude «Non si può non prendere atto delle note tecniche in cui sono evidenziate le problematiche di abusi non sanabili e in alcuni casi non databili, dei vincoli paesaggistici delle sovrintendenza, del PRG del testo unico dell’edilizia».