Sono Edison Energia, società del Gruppo Edisonattiva nella vendita di energia elettrica e gas naturale, e A2A Energia, multiutility Italiana, ai vertici nei settori energia, ambiente, calore e reti le vincitrici della gara congiunta indetta dalla aziende pubbliche dell’acqua di Lombardia e Piemonte per la fornitura di energia verde.

Sono infatti 16 le aziende pubbliche, che gestiscono il servizio idrico integrato per quasi 10 milioni di utenti e con un fabbisogno di quasi 600 GWh. Sei delle otto aziende di Water Alliance (WA) – Acque di Lombardia, e 10 delle 14 aziende di Water Alliance (WA) – Acque del Piemonte, hanno dunque lanciato per il secondo anno consecutivo una gara congiunta per un valore di quasi 100 milioni di euro per la fornitura di energia elettrica da sole fonti rinnovabili.

La gara per un importo complessivo di 99.591.994 € (per una fornitura totale di energia elettrica di 594 GWh), suddivisa in due lotti – lotto 1 da 24,945 mln € (bassa tensione), lotto 2 da 74,646 mln € (media e alta tensione) è stata assegnata tramite asta telematica.
«La volontà di proseguire nella direzione dell’impiego di energia da fonti rinnovabili testimonia la consapevolezza crescente e l’impegno dei gestori del servizio idrico verso una governance sostenibile dell’acqua e del territorio che presidiano.Il network di 16 aziende pubbliche rappresenta sul mercato un modello di green public procurement innovativo ed efficiente, riflesso di una gestione industriale moderna a competitiva. I 100 milioni assegnati per la fornitura di energia pulita creeranno una catena di valore per quei 10 milioni di cittadini del nord Italia che si andrà a tradurre in vantaggi in termini di saving economico e benefici ambientali tangibili» ha commentato Alessandro Russo, presidente di Gruppo CAP e portavoce di Water Alliance Lombardia.

L’obiettivo è infatti quello di soddisfare il fabbisogno delle imprese coinvolte e ridurre al tempo stesso l’impatto ambientale, con un evidente saving in termini economici e conseguentemente ricadute positive sulle bollette come osserva anche Paolo Romano, Portavoce di Water Alliance Piemonte e Presidente di Smat: «Il servizio idrico integrato è per definizione un processo industriale energivoro, pertanto l’acquisto di energia elettrica da fonte unicamente rinnovabile è un’ulteriore testimonianza dell’attenzione all’ambiente che le Società pubbliche che aderiscono a Water Alliance dimostrano in maniera tangibile.Inoltre, la capacità di fare rete fra aziende pubbliche e mettere a fattore comune necessità e competenze, ha permesso di sviluppare una solida intesa sovraregionale che garantisce la massa critica indispensabile ad assicurare prezzi competitivi a vantaggio del costo della bolletta. Non a caso le tariffe pagate dagli utenti torinesi non hanno subito incrementi nell’ultimo biennio e sono in diminuzione nel 2019».

L’energia elettrica incide per il 25% sui costi complessivi di gestione del servizio idrico che si traduce in circa 12 euro all’anno per ogni utente servito. Con l’acquisto di sola energia green il network di aziende di WA Lombardia e WA Piemonte garantirà per il 2020 una riduzione in termini di CO2 pari a 188.936 tonnellate.

La fornitura di energia elettrica da fonte rinnovabile è destinata in regime di libero mercato alle utenze alimentate in media e bassa tensione delle seguenti società aderenti a Water Alliance – Acque Di Lombardia e Water Alliance – Acque Del Piemonte: Gruppo CAP, BrianzAcque, Lario Reti Holding, Padania Acque, SAL e Uniacque per la Lombardia e ACDA – Azienda Cuneese dell’Acqua, Acquedotto della Piana, Acquedotto Valtiglione, AMC – Azienda Multiservizi Casalese, AMV – Azienda Multiservizi Valenzana, CCAM – Consorzio dei Comuni per l’Acquedotto del Monferrato, SISI – Società Intercomunale Servizi Idrici, SII SPA, Gruppo AMAG(AMAG Reti Idriche, AMAG Reti Gas, AMAG Ambiente), SMAT – Società Metropolitana Acque Torino per il Piemonte.

Water Alliance – Acque di Lombardia

Water Alliance è la prima rete di imprese tra aziende idriche in house della Lombardia, nata il 24 aprile 2015. Ne fanno parte Gruppo CAP, BrianzAcque, Uniacque, Padania Acque, Lario Reti Holding, SAL, Pavia Acque e Secam: otto aziende pubbliche del servizio idrico integrato che insieme garantiscono un servizio di qualità a oltre 5 milioni e mezzo di abitanti (più della metà dei cittadini lombardi), e che hanno deciso di fare squadra per coniugare il radicamento sul territorio e le migliori pratiche nella gestione pubblica dell’acqua. Il progetto ha il patrocinio di ANCI Lombardia e Confservizi Lombardia.

Water Alliance – Acque del Piemonte

Water Alliance è una rete di imprese fra i Gestori Pubblici del Servizio Idrico in Ambito Piemontese, costituita il 19 luglio 2016, che fornisce il servizio idrico ad oltre 3,5 milioni di abitanti – circa l’80% della popolazione piemontese, con un fatturato complessivo di circa 600 milioni di euro. Alla rete hanno aderito 14 imprese pubbliche: ACDA – Azienda Cuneese dell’Acqua, ACEA Pinerolese Industriale, Acqua Novara VCO, Acquedotto della Piana, Acquedotto Valtiglione, Alegas S.r.l. AMC – Azienda Multiservizi Casalese, AMV – Azienda Multiservizi Valenzana, CCAM – Consorzio dei Comuni per l’Acquedotto del Monferrato, CORDAR Biella, Gruppo AMAG, SII S.p.A., SISI – Società Intercomunale Servizi Idrici e SMAT – Società Metropolitana Acque Torino.