Mauro Marinari è arrivato in punta di piedi e senza troppo clamore, al contrario del suo predecessore. Stiamo parlando del capo di gabinetto della sindaca, che in verità è a lavoro da mesi, ma di lui si erano perse le tracce.

Alzi la mano chi si ricordava il nome Marinari, ma soprattutto che Appendino avesse un nuovo capo di gabinetto.

Altro che Paolo Giordana, che un giorno sì e l’altro pure lo ritrovavi sui giornali, lo intravedevi in Sala Rossa mentre comunicava (si presuppone) via smartphone con la sindaca. Sempre presente, attento al punto di meritarsi i soprannomi “Richelieu” e “Rasputin“.

Su Marinari invece silenzio. Al punto che, lo ammettiamo e facciamo ammenda, ci eravamo scordati di lui pure noi cronisti.

Ma anche a Palazzo si sono ricordati che c’è ed è il capo di gabinetto, a quanto pare, solo in questi giorni. Tutta colpa di una mail inviata dal Marinari agli uffici competenti in cui spiega le nuove tecniche di promozione degli eventi della Città, ovvero il ricco calendario di iniziative legate al Natale. In sostanza invita gli uffici a firmare le comunicazione via posta elettronica con il banner del “Natale magico” (www.nataletorino.it).

Con un’avvertenza: da eliminare entro il 6 gennaio, in modo che il 7 gennaio non sia più visibile. Firmato il capo di gabinetto della sindaca, appunto.