Dopo un anno di attesa ecco la buona notizia: Torino riavrà gli storici Punti Verdi, quelli che negli anni 80 riempivano le estati dei torinesi che restavano in città

Merito dell’amministrazione targata Chiara Appendino, che dopo la commissione permanente 3 più 5 più 6 ha verifica della mozione “aumentiamo i punti verdi “ di cui  la prima firmataria è la consigliera del Movimento Cinque Stelle Monica Amore, approvata dal consiglio comunale Torino il 17 aprile 2018.
«L’anno scorso non è andata bene – spiega Amore – invece quest’anno grazie alla giunta e al lavoro svolto dagli uffici e alla partecipazione delle tante associazioni che hanno contribuito alla realizzazione delle attività estive . Ci sono 9 punti verdi sparsi per la città.»
E i Punti Verdi saranno:

– in piazza Delpiano e in piazzale Rostagno – Cinema in famiglia – La finestra sul cortile
– al parco Colonnetti, al cinema Massimo, alla Casa del quartiere di San Salvario, alla Cascina Roccafranca, al Centro diurno di via Pio VII 61, al Centro interculturale di Corso Taranto, ai Luoghi comuni di Porta Palazzo in via Priocca – Un’estate al cinema
– al mausoleo della Bela Rosìn in strada Castello di Mirafiori – Per chi resta – Ti racconto … sì ti racconto
– al parco della Tesoriera – Evergreen Fest
– al Borgo medievale – Maghi, incantesimi, illusioni
– all’ex cimitero San Pietro in Vincoli – Svincoli
– allo Spazio 211 di via Cigna – Sun of a beach
– all’ex caserma La Marmora di corso Ferrucci – Zoe Community Festival
– all’imbarchino del Valentino – Banda Larga