Manifesti di protesta contro controlli, carceri ed espulsioni sono comparsi sul treno Torino – Susa. Si tratta di avvisi all’apparenza istituzionali, con i simboli del Ministero dell’Interno, di Trenitalia e della Polizia di Stato e con accanto una foto che ritrae due agenti impegnati nei controlli a bordo di una carrozza di un treno.

Il testo, provocatorio, è: «Trenitalia è lieta di informarvi che su questi treni possono circolare esclusivamente persone ricche, possibilmente bianche, e con documenti regolari in tasca». E ancora: «Si avvisa che non sono affatto graditi passeggeri impegnati nelle lotte contro le ingiustizie sociali».

Secondo gli agenti della Digos e della Polfer, che indagano sull’accaduto, l’azione di protesta, considerato il contenuto del messaggio che fa riferimento anche a espulsioni e carceri, sarebbe riconducibile all’area antagonista.