Tutti pazzi per l‘Invisible man, l’uomo invisibile. Non stiamo parlando del celebre film del 1933 o del libro di Wells e neppure del personaggio dei fumetti della Marvel, ma di quello con cui è possibile farsi fotografare in piazza Castello a Torino.
Un piedistallo vuoto e un cartello scritto in inglese “Take a picture with the invisible man” ovvero in italiano scatta la foto con l’uomo invisibile. Vicino un bicchiere per le monete. E sono tanti i turisti e i torinesi che si fermano ad abbracciare il nulla per essere immortalati nei telefonini o sulle macchine fotografiche.
Una curiosità che batte gli ormai “vetusti” fachiri e il loro truccosissimo lievitare nel vuoto. Il nulla batte chiunque nel grande circo a cielo aperto che è diventata la piazza più famosa di Torino.
L’idea è di tre ragazzi (nella foto) che nascosti sotto il porticato che fa angolo con via Garibaldi applaudono quando qualcuno mette la moneta dentro, perchè c’è chi scatta senza dare l’obolo non temendo l’ira dell’uomo invisibile.
I tre artisti (perchè ci vuole arte ad avere avuto questa idea) non sono italiani ma amano il nostro Paese e la nostra città: Carlos, Sebastian e Giada. Uno spagnolo e due francesi della Bretagna. Alla domanda come sia venuta in mente di inventarsi la foto con l’uomo invisibile rispondono candidamente sorridendo: «Non avevamo voglia di lavorare».

uomoinvisibile1 uomoinvisibile2 uomoinvisibile3 uomoinvisibile4 uomoinvisibile5