Le terribili alghe che l’anno scorso invasero il fiume Po quest’anno non ci sono. Alberto Unia, assessore all’Ambiente del Comune di Torino interviene dopo che, attraverso i social, in particolare Facebook, è cominciata a circolare la voce, supportata da diverse immagini, del ritorno del problema. Ovvero della pianta acquatica tropicale molto infestante e aggressiva. Nelle acque del fiume in effetti sono presenti delle alghe, soprattutto nel tratto che costeggia i Murazzi, ma sono quelle di tipo “normale”.
«Si tratta di normali alghe e non di Myriophyllum aquaticum, il millefoglie acquatico, che l’anno scorso aveva creato noti problemi», spiega Alberto Unia. «Stiamo monitorando il fiume quotidianamente e non c’è alcun motivo per preoccuparci», rassicura l’assessore.