Il candidato alla presidenza della Regione Piemonte, l’europarlamentare di Forza Italia Alberto Cirio, ha voluto ricordare Gianluigi Gabetti, il braccio destro di Gianni Agnelli, morto a 94 anni. «Un grande piemontese. Un uomo d’altri tempi. Gianluigi Gabetti, come me, aveva le sue radici nelle Langhe, ma ha saputo mettere la sua origine di provincia al servizio di un Piemonte che fosse grande. Da lui c’è tanto da imparare», dice Alberto Cirio.

Nel 2008, come presidente dell’Ente Fiera internazionale del Tartufo bianco d’Alba, Alberto Cirio aveva consegnato a Gianluigi Gabetti il “Tartufo dell’anno”. «Io ho avuto l’onore di premiarlo con il riconoscimento più importante che la mia città, Alba, dà ai figli del suo territorio. Sono triste per la sua scomparsa, ma orgoglioso di averlo conosciuto e di aver percorso un pezzo della mia vita al suo fianco».