Aumentano gli arresti e calano i crimini. È un 2019 positivo quello della Questura di Torino che ha diffuso i dati delle operazioni e attività svolte negli ultimi 12 mesi.
Come detto nel suo complesso Torino ha visto diminuire del 6,8 per cento gli episodi di criminalità registrata, mentre gli arresti sono un +28 per cento: ben 3282 nell’anno appena trascorso, un record se si considera che gli organici sono rimasti invariati rispetto al passato, mentre quello che è cambiata è la strategia organizzativa.

Si registrano inoltre meno crimini e le denunce passano dalle oltre 120 mila del 2018 a sole 112 mila. In particolare è la microcriminalità ad essere in calo, con meno scippi, borseggi e furti in case e appartamenti. Mentre aumentano gli omicidi volontari: 12 nel 2019 e 10 nel 2018. Così come sono ben mille in più le truffe e frodi informatiche messe a punto rispetto all’anno precedente per un totale di oltre 10mila.

Quasi 350 mila i grammi di sostanze stupefacenti sequestrate. Di questi oltre 330 mila sono cannabinoidi, il resto eroina e cocaina.