Niente più coda nelle anagrafi torinesi per il rilascio di certificati anagrafici. Infatti da oggi per richiedere lo stato di famiglia, il certificato di nascita, quello di residenza e altri documenti emessi dagli uffici di anagrafe e stato civile, a partire dalle prossime settimane, si potrà andare anche in edicola.

A deciderlo la giunta comunale che ha approvato una delibera proposta dagli assessori Paola Pisano e Alberto Sacco che, in base a una convenzione da sottoscrivere con la Città, autorizza gli edicolanti a stampare certificati per i propri clienti.

Dunque basterà andare nelle rivendite dei giornali e utilizzando il portale TorinoFacile.it e attraverso il riconoscimento del cittadino con le credenziali TorinoFacile, oppure quelle di SPID, Carta di Identità elettronica, Tessera Sanitaria, o di altro strumento con certificato digitale accedere ad una serie di servizi della pubblica amministrazione, tra i quali l’emissione e la stampa di certificati di anagrafe e stato civile, specificandone l’uso, come richiesto dalle norme di legge in materia.

Il costo del servizio è di 2,50 euro per ogni documento, a cui eventualmente si aggiungerà il costo della marca da 16 euro per i documenti richiesti in carta bollata.