di Moreno D’Angelo

E’ stata formalizzata a Nicola Campogrande la Direzione Artistica del Festival MiTo Settembre Musica. Su questa indicazione hanno concordato gli assessori alla cultura di Milano, Filippo Del Corno, e di Torino, Maurizio Braccialarghe. Ora si attende che Campogrande presenti il suo progetto artistico per la prossima edizione del Festival. Il riconoscimento dell’incarico vedrà coinvolti anche i sindaci delle due città Piero Fassino e Giuliano Pisapia.

A voci unificate i due assessori hanno espresso il loro apprezzamento verso il compositore torinese quarantaseienne, diplomato al conservatorio di  Milano e Parigi  e direttore artistico dell’Orchestra Filarmonica di Torino e direttore del direttore del mensile Sistema musica, insegnante alla scuola Holden e professore all’università Roma Tor Vergata che prende il posto di Renzo Restagno che si era dimesso dopo l’ultimo festival:   «Forte capacità di attrarre nuovo pubblico, con particolare attenzione ai giovani e ai bambini, conoscenza del tessuto culturale e musicale di entrambe le città, forte capacità di coinvolgimento e una consolidata esperienza nel mettere in connessione il grande repertorio della musica classica con i nuovi linguaggi» è il giudizio dei due assessori.

Ora le due amministrazioni dovranno, entro fine ottobre, definire un nuovo protocollo tra le due città in modo per consolidare quella che viene definita la governance condivisa per la programmazione di Settembre musica 2016. Un ottimo laboratorio per rilanciare il progetto MiTo dopo anni di molti sogni e poche concretezze.